Un fedele che ha partecipato alla messa lo scorso 8 agosto è risultato positivo al test Covid-19. A darne l’annuncio è la stessa parrocchia Our Lady of Angels di Rouse Hill: “Tutti coloro che hanno partecipato alla messa saranno contattati dalla parrocchia e invitati a monitorare i sintomi fino al 22 agosto - 14 giorni dopo la messa. Se sviluppano sintomi, dovranno sottoporsi al test e autoisolarsi fino a quando non ricevono il risultato del tampone”.

Secondo gli investigatori del NSW la durata breve della messa e gli accorgimenti seguiti dalla parrocchia che ha un piano Covid-Safe, hanno fatto sì che la possibilità di contagio per i fedeli sia molto bassa.

“Su consiglio del NSW Health, la chiesa è stata chiusa per pulizia il 13 agosto e riaprirà alle 9.00 del 15 agosto – si legge sul sito della Our Lady of Angels -  Secondo il nostro Piano di sicurezza COVID, i banchi e le superfici della chiesa sono stati puliti con disinfettante subito dopo la messa. NSW Health ha informato che non ci sono rischi per i parrocchiani che hanno assistito alla messa in qualsiasi momento o in qualsiasi altro giorno successivo a quello del caso contagiato”.

“Quando la nostra chiesa riaprirà, il 15 agosto alle 9:00, chiediamo a tutti i parrocchiani di indossare maschere per la messa”.